Gràcia
Gràcia
Gràcia
Gràcia
Gràcia
Gràcia
Gràcia
Gràcia
Gràcia
Gràcia
Gràcia

GRÀCIA: IL QUARTIERE ZINGARO E RIVOLUZIONARIO.


Questa visita è un viaggio introspettivo nel tempo, vedremo iniziare la Rivoluzione Industriale, poi, vedremo l'arrivo della Guerra Civile dal '36 fino il '39 e poi, finiremo con la trasformazione del quartiere in epoca contemporanea. Dove? Nel quartiere di Gràcia, il posto dove nasce la Barcellona rivoluzionaria e la Rumba!

La trasformazione della Gràcia rurale in una Gràcia urbana è stato molto veloce, le tappe sono state bruciate velocissimamente appena senza guardare indietro, staremo a vedere quanto rapidamente con industrializzazione le fabbriche sono arrivate tutte nel quartiere, come pure si costruiscono le prime case per i operai, molti dei quali appena arrivati dalla campagna cercando una vita migliore nella grande metropoli.

Poi, faremo un giro attraverso l'orrore dei bombardamenti della Guerra Civile visitando un paio di rifugi anti-aerei che oggi sono ancora aperti e ci ricordano quello che non dovrebbe essere successo.

E piano a piano, ci scoprirà il presente del quartiere attraverso le sue vivace strade e piazze, ne sono un chiaro esempio della vita di Vila de Gràcia la Piazza del Diamant, dove riviveremo le storie di Colometa nel romanzo di Mercè Rodoreda, romanzo di che riflette perfettamente la vita nella grazia durante il dopoguerra e le difficoltà economiche di un tempo nero nel quartiere.

Naturalmente, non si va a Gràcia senza passare per la Piazza del Raspall, questa piazza è il centro di quello che viene chiamato popolarmente come la Gràcia dei Zingari, qui sono nati i miti della Rumba catalana. Conosceremo le storie e aneddoti da parte dei miti dal mondo zingaro spagnolo e come è cominciato tutto della mano di Lola Flores e il Pescaílla, Peret e il Gato Pérez.

Passeggiare attraverso le diverse piazze e strade di la Vila de Gràcia è sempre un piacere, un piacere per a tutti, che ci permette di vedere la vita quotidiana di un quartere di Barcellona, che ancora non è stato invaso dal turismo di massa ed è riuscito a mantenere l'essenza della Barcellona degli anni 1970, oggi già è sparita e che tanti ricordano con nostalgia. Viva Vila de Gràcia!